“Serve subito un tavolo istituzionale di crisi aziendale sulla vertenza dell’Arbos Goldoni. Abbiamo presentato in proposito un’interrogazione al ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, e al ministro del Lavoro e delle politiche sociali, Nunzia Catalfo. La priorità è salvaguardare con iniziative concrete l’occupazione dei 220 dipendenti e il know-how”. Lo dichiarano i deputati modenesi della Lega Benedetta Fiorini, prima firmataria dell’interrogazione,  e Guglielmo Golinelli, il responsabile Lega per le Attività produttive, Guido Guidesi, e tutti i deputati della Lega in commissione Attività produttive della Camera.

“L’impressione – aggiungono – è che si tratti della delocalizzazione di un’impresa potenzialmente in attivo e che ci sia proprio la volontà di portare via un importantissimo know-how nazionale, privando così il territorio di un’eccellenza riconosciuta a livello mondiale per la qualità dei prodotti, con ripercussioni tanto inevitabili quanto evidenti per la filiera e l’indotto. Modena e il suo tessuto economico e produttivo meritano la massima attenzione da parte delle istituzioni. Bisogna fare presto. Ribadiamo la nostra richiesta di consentire la partecipazione al Tavolo ai parlamentari del territorio e chiediamo quali iniziative urgenti si intendano assumere”.